Make your own free website on Tripod.com
CASTELLO TORRE SALSA International Complex

Home

Our Programs and Services
Contact us
CTS-IC dedication
CTS-IC dedication

His life was exemplary
He was a source of knowledge for others

Prof. Direttore Dr. Vincenzo Castello

This dedication recognises the overwhelming love of Vincenzo Castello for his home-town, Siculiana. A love stronger then the ties which pulled him towards the Americas where his family members reside.

Biography / Biografia

Vincenzo Castello nacque a Siculiana il 2 gennaio del 1916 da Giacomo Castello e Giovanna Miceli. Visse una gran parte della sua vita in famiglia per poi operare in vari continenti.

Da piccolo, fu avviato verso il Seminario dove dimostrò la sua passione verso lo studio e l'insegnamento. Fu costretto a lasciare gli studi teologici per ragioni di salute; però, la base accademica del latino e del greco fu per lui la motivazione per i suoi futuri studi universitari. Ricevette il Dottorato in lettere e continuò a perfezionarsi in vari campi accademici i quali complimentarono il suo carattere e la sua personalità.

La Seconda Guerra Mondiale portò Vincenzo a Palermo dove servì nel campo ospedaliero. Questo periodo fu molto importante per lui dato che si trovava a lavorare nel ramo che lo appassionava: la medicina, era il suo sogno. Ma, come per tanti, il sogno rimane un sogno e la vita continua il suo corso.

Dopo la guerra riprese l'insegnamento e accettò di andare in Eritrea e in Somalia per organizzare le Scuole Italiane all'Estero. L'Africa diede a Vincenzo una vasta esperienza e nuovi orizzonti dove il suo talento e le sue capacità furono la risposta alla complessità delle esigenze Ministeriali prestabilite ed improvvisate.

Ritornò a Siculiana, in famiglia, nel 1955 quando gli fu affidata la Direzione Didattica di Siculiana e di qualche altro paese vicino. Eseguì il suo mandato con competenza unica, con onestà completa e con una visione pedagogica difficile da uguagliare.

Nel 1964 le campane di matrimonio suonarono per Vincenzo e Pietra Veneziano. L'amore, la stima ed il rispetto reciproco furono gli elementi che hanno dato a loro 13 anni di vita unita e felice. Nel 1977 Pietra, colpita dalla leucemia, morì.

Per assicurare un posto di ruolo congiunto a quello di sua moglie, essi decisero di accettare un mandato diplomatico in Etiopia. Mentre Pietra era addetta all'insegnamento, Vincenzo si occupava del coordinamento delle scuole italiane sia ad Addis Abeba che all'Asmara. Eseguirono poi un simile mandato a Barcellona, Spagna.

In questo modo arrivarono al 1972 e poterono rientrare in Italia ed ambedue ottennero il posto di ruolo per insegnare a Siculiana.

Vincenzo fu sempre il fulcro della famiglia Castello. Positivamente vegliò al benessere della famiglia di suo fratello e delle sue sorelle. Agiva da promotore, mediatore e ponte offrendo lo stimolo, la soluzione e l'esempio. Era presente per tutti ed in tutto.
Vincenzo morì il 5 marzo del 1994.

Un suo caro amico lo ricordò con queste parole:
'Il Direttore, Dott. Vincenzo Castello, Il sapiente dotto Maestro...sempre col sorriso sulle labbra...,uomo piccolo, tutto intelligenza e modestia...';
'Dott. Vincenzo Castello, una delle figure più luminose della cultura..., vanto e orgoglio della Scuola e della nostra Siculiana'.

vcastelloteen1.jpg

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

ziovice.jpg
At Catirnini