Make your own free website on Tripod.com

ARCHIVES

COPRAS - for the elderly
Home

 
The emergence of Golden Age Clubs in the Italian community.
 

noi-natale1973a.jpg
Christmas 1973

The following link provides detailed documentation of the initiative.
 

N.O.I. - The first recreational club for the italo-canadian elderly in Montreal

noi30pg.jpg
Edition of May 19, 2004

Il ruolo del COPRAS nella creazione delle prime associazioni ricreative per anziani

 

 

Il CRAIC ha svolto un ruolo maiuscolo nel fornire agli anziani della nostra comunità preziose attività di tempo libero e di varia assistenza. Le celebrazioni svoltesi recentemente provano quanto viva sia la riconoscenza di tutti noi verso questo meritorio organismo, e verso la magistrale guida che Marisa Ferretti Barth ha saputo, per tanti anni, dargli.

Dal testo che segue, fattoci pervenire dall'Antonio Meucci Centre* e che noi riproduciamo qui di seguito per i nostri lettori, si apprende che anteriormente alla nascita del CRAIC, vi furono delle iniziative miranti  a promuovere il benessere dei nostri anziani. Queste iniziative fecero capo al COPRAS, organismo fondato e gestito da persone di cui è doveroso ricordare, oggi, se non altro qualche nome. Dopo tutto, costoro, come appare dal testo che vi proponiamo, furono i propositori e gli iniziatori di un'azione che, attraverso il CRAIC, subito dopo produsse i suoi duraturi frutti.

Ecco il testo fattoci pervenire dall'Antonio Meucci Centre.


L'evoluzione dello sviluppo comunitario italo canadese di Montreal degli anni 1971 al 1974 diede nascita a due organismi che operarono per la comunità italiana in modo distinto ma in tandem:

- la FAIQ (Federazione delle Associazioni Italiane del Quebec), a fine politico e rappresentativo;

- il COPRAS (Comitato Promotore per Assistenza agli Italo Canadesi), a fine socioculturale e di promozione in seno alla comunità italiana del Quebec.  Organismo fondato nellestate del 1972 ed incorporato nel febbraio del 1973.

 

L'Antonio Meucci Centre vuole mettere in evidenza, tra le tante iniziative ed attività svolte dal COPRAS, quelle che diedero origine ai primi gruppi di pensionati italiani costituiti in associazione.

 

I componenti del COPRAS erano:  Franco Gucciardo, Presidente; Giovanni Triacca, Vicepresidente; Mary Ann Eyken, Vicepresidente; Sergio Mengarelli, Segretario; Mario Chieffo, Tesoriere; Adela Todd, Direttore.  A Mario Chieffo fu affidato il compito di promuovere le attività per gli anziani.  Mireille Lemasson, coordinatrice dei progetti COPRAS, svolgeva la missione di organizzazione e animazione con gli anziani.

 

La formazione del gruppo N.O.I. (Nuovo Orizzonte Italiano) - un circolo ricreativo per pensionati di origine italiana fu il primo costituito con origine il 3 marzo 1973, presso la parrocchia Madonna di Pompei.  Eletti al comitato di avviamento furono: Giuseppe Paventi, Presidente; Cosimo Carmosino, Vicepresidente; Francesco Tetone, Tesoriere.  Con altri 14, essi formarono il Circolo Ricreativo N.O.I.  Da notare che i primi partecipanti erano tutti uomini.  Nei mesi che seguirono, il COPRAS introdusse, con animazione e coordinazione di gruppo, donne pensionate pronte a realizzare vari progetti comuni, cambiando così la composizione associativa del gruppo. Nell'autunno del 1973, il COPRAS organizzò un secondo gruppo di pensionati presso la parrocchia della Consolata.

 

Per promuovere tali iniziative a favore dei connazionali più anziani, il COPRAS interpellò e ottenne l'appoggio di politici, di funzionari e di leader della comunità montrealese.  I deputati Monique Bégin della contea St-Michel e Jacques Trudel della contea Bourassa sono stati partecipi di questa nuova iniziativa in seno alla comunità italiana.  La parrocchia Madonna di Pompei, l'Istituto Italiano di Cultura, il Centre de loisirs della città di Montreal ed altri organismi collaborarono per incoraggiare l'attività.

 

Nel gennaio 1974, il COPRAS decise di allargare il nucleo del suo Comitato.  Varie persone, aventi il potenziale per contribuire allo sviluppo dell'organismo, furono invitate ad una presentazione delle funzioni del COPRAS e per farne parte.  All'incontro del 25 gennaio 1974 partecipò Marisa Barth, raccomandata da Giovanni Triacca.  Altre persone presenti furono Antonio Di Micco, Nicola Del Grosso, Giuseppe Sciortino, Enzo Carmosino, Giuseppe Manno ed altri.

 

La non continuità del COPRAS nel 1975 diede spazio per la costituzione del CRAIC nel marzo del 1976**.  Giovanni Triacca, vicepresidente del COPRAS, s'impegnò assieme a Marisa Barth a continuare i lavori già iniziati.  Oggi siamo coscienti del progresso fatto dal seme che fu seminato e coltivato nel lontano 1973.

 

 


* Il Centro Antonio Meucci focalizza attività e iniziative originate in Canadà che promuovano un pensiero obiettivo attraverso una ricerca attiva. Il Centro raggruppa persone interessate, da un mare all'altro, sostiene la ricerca della verità o di una nuova verità. L'obiettivo del Centro è quello di rendere disponibili al pubblico informazioni e dati che possano arricchire la propria conoscenza e potenzialmente avviare un dibattito intelligente.

La vita vissuta di Meucci è un modello di comprensione di come la Storia muti e come i testi storici possono aggiornarsi con nuove prove obiettive e scientifiche.

 

** Esattamente cento (100) anni prima, nel marzo del 1876, Alexander G. Bell ottenne il brevetto per l'invenzione del telefono.  Cento anni dopo, la storia si ripete.

 

- 30 -

View documentation supporting the above assertions..